Incontro con i vincitori del premio Cartesio 2007

SynNanoMotors – The Realisation of Some of the World’s First Working Synthetic Molecular Motors and Mechanical Nanomachine

Venerdì 12 Giugno, a seguito della cerimonia della consegna delle licenze del Collegio Superiore delle 17.00, nella Sala dell’VIII Centenario presso il Rettorato, Via Zamboni 33, ci incontreremo con i vincitori Bolognesi dell’edizione 2007 del Premio Descartes, Francesco Zerbetto e Fabio Biscarini, introdotti dal dott. Paolo Annibale, Presidente dell’Associazione.

The Descartes Prize for Transnational Collaborative Research has been awarded annually since 2000 by the European Commission’s Directorate-General for Research.

The Prize is open to any transnational research team that has achieved outstanding scientific or technological results through collaborative research in any field of science, including economics, social sciences and humanities. Nominated research teams must involve at least one research entity from a European Union Member State.
For the 2007 edition of the Prize, the three research laureate teams will share € 1 360 000.

Nominations for Descartes Prizes may be submitted by the scientific team themselves or by public or private organisations, such as research centres, foundations or universities.

The Prize is open to all collaborative research whether funded via a European Community Research programme or not.

Quale scuola per l’Italia che cambia? Multiculturalismo ed educazione

L’incontro, organizzato da Rosa Mucignat, si svolgerà in residenza il 3 aprile 2009; parteciperanno

On. Sandra Zampa (PD)
Sen. Albertina Soliani (PD)
Prof. Pier Cesare Bori (Università di Bologna)

Dalla comunicazione di Rosa Mucignat all’Associazione:

Spero che chi di voi si trova nei paraggi di Bologna avrà voglia di partecipare e soprattutto intervenire con il proprio punto di vista alla discussione. Credo che molti conoscano già Bori e il suo lavoro sul dialogo interculturale. Zampa, ex ufficio stampa Prodi, e Soliani, coordinatrice PD per l’Emilia Romagna, sono invece impegnate in particolare sul fronte delle politiche per l’integrazione scolastica degli alunni stranieri.

Per consultare la proposta di legge presentata da Zampa e Soliani, clicca qui.

Incontro sul Multiculturalismo

Il 26 febbraio 2009, nella Sala Ulisse dell’Accademia delle Scienze, ha avuto luogo il primo incontro promosso dall’Associazione Alumni del Collegio Superiore dell’Università di Bologna in occasione del decennale del Collegio stesso.

Alla presenza di un folto pubblico, con un rappresentante dell’Associazione come moderatore, il dottor Luigi Delia, i professori Pier Paolo Donati e Maria Laura Lanzillo, entrambi del nostro Ateneo, hanno discusso del multiculturalismo, indagandone soprattutto i limiti nell’affrontare la questione dell’incontro fra culture diverse, così attuale oggi in Europa.

Donati ha sottolineato come l’individuo non possa essere trattato solo come membro di una cultura e come l’incontro tra culture non convenga che sia ridotto né alla contrattazione locale su alcune differenze, né fissando un’appartenenza rigida a gruppi che eventualmente trattano come gruppi, ma a un’interazione fra individui, formati in una e spesso in più culture, un’interazione fatta di aperture, rispetto, curiosità, critiche, dissenso. Il multiculturalismo invece riconosce tutte le culture mantenendole, ciascuna, molto chiusa e cercando di escludere ogni valutazione.

Lanzillo ha riportato l’impostazione multiculturalista alle origini del pensiero moderno e al suo modello costituzionalista, alla sua concezione della cittadinanza, che questa volta serve a definire, anziché il cittadino e la nazione, il gruppo culturale e l’appartenenza a questo. Un individuo oggi appartiene sempre a molti gruppi, ha affermato Lanzillo, o, come direbbe Erving Goffman, ha molte facce. Ci vuole, hanno sottolineato entrambi i relatori, un altro modo di pensare la cittadinanza, che superi il tentativo di adattare a questa realtà il modello chiuso proposto dalla cultura europea e applicato negli stati nazionali e poi nell’epoca del colonialismo.

L’incontro è stato chiuso da una discussione ricca di domande sofisticate di un pubblico evidentemente interessato e coinvolto.

Link al Magazine Unibo

inaugurazione a.a. del collegio 2008-09

In occasione dell’inagurazione Paolo Annibale, come portavoce degli gli ex-alumni, ha formulato un discorso.

Alla cerimonia hanno partecipato anche i candidati rettori dell’Università di Bologna, che l’associazione aveva esplicitamente invitato, e l’on. Sandra Zampa, ex responsabile dell’Ufficio Stampa di Romano Prodi, anche lei invitata dall’associazione.

La cerimonia è stata seguita da una cena informale, a cui hanno partecipato Paolo Annibale, Paolo Bailo, Paolo Bocchini, Valeria Colangiulo, Alessio Magnavacca, Andrea Mezzotero, Rosa Mucignat e Luca Savorelli.

La domenica è stata l’occasione per una chiacchierata informale ed un caffè con il Prof. Prodi e la Prof.ssa Franzoni.

Elezioni Consiglio Direttivo 2008-2010

Numero votanti : 36
Numero degli aventi diritto al voto : 62

Risultati:

PAOLO ANNIBALE 18
PAOLO BOCCHINI 12
LUCA SAVORELLI 10
LUIGI DELIA 10
FEDERICO SANTANGELO 9
ROSA MUCIGNAT 9
ANGELO GIAVATTO 7

Di conseguenza, il consiglio direttivo eletto è formato dai seguenti membri:

Presidente: Paolo Annibale
Consiglieri: Paolo Bocchini, Luca Savorelli, Luigi Delia